DANIELA : "IO HO L'ENDOMETRIOSI"

Ciao,
ho pensato molto prima di scrivere la mia storia, ma è per una giusta causa della quale faccio parte e nonostante mi faccia male pensarci  ho deciso lo stesso di raccontarla,per me e per tutte voi! Ho avuto il primo ciclo all'età di 11 anni, era il giorno del mio compleanno e con grande sorpresa ho avuto questo "regalo". Forse già da allora si poteva pensare che qualcosa non andava perche le mie mestruazioni duravano sempre 7 giorni e tra l'altro erano sempre molto abbondanti, ricordo un episodio all'età di 13 anni in cui  una sera dovetti cambiare più di 3 assorbenti per un ciclo super abbondante, tipo emorragia e poi ricordo che soffrivo molto di mal di stomaco, ma bastava prendere un malox e tutto passava! A 15 anni la mia prima pillola, il medico di famiglia mi faceva le eco, allora non c'era ancora la sonda per vedere meglio da dentro o forse non l'aveva lui, fatto sta che con quelle ecografie riusciva a vedere delle piccole cisti, decise così di farmi prendere la pillola, continuai per anni e le cisti andavano e venivano e ogni mese che arrivava il ciclo ero sempre piegata in 2 dal dolore, avevo nausea, vertigini, sudavo freddo, non riuscivo a deglutire e andare di corpo, tutto questo per molto tempo, senza mai prendere in considerazione che potesse esserci una causa a tutto ciò, ero giovane e non pensavo minimamente che poteva essere un campanello d'allarme! Ma arriviamo nel 2007, il mio matrimonio, già da qualche mese non prendevo più la pillola, desideravamo un bambino e lo volevamo subito, al massimo un mese dopo il grande evento,ma di mesi ne passarono troppi, i dolori continuavano e le cisti pure. Andai privatamente da un primario che lavorava anche a casa,diceva che era tutto apposto a parte una piccola cisti, 2-3 mesi di fila ma la cisti non si assorbiva,decise così di farmi prendere la pillola, giusto qualche mese finché non si fosse riassorbita, immagina il mio sconforto... Fatto sta che finito il primo blister arriva il ciclo... Sento all'improvviso un dolore fulminante allo stomaco, la pancia era diventata un pallone dura dura,non si poteva toccare, mi sono piegata in 2 sul pavimento e non riuscivo a muovermi per chiamare aiuto, fortunatamente arrivò mio marito che mi accompagnò subito al pronto soccorso, dopo varie visite decisero di ricoverarmi e operarmi d'urgenza, questo il 17/07/2008 tipo intervento appendicectomia,all'apertura notano del versamento di sangue e l'ovaio aumentato di volume con una cisti all'ovaio destro, punto! Finito drenaggio ecc... vengo dimessa, mi prescrivono un appuntamento per controllo e un'ecografia pelvica,anche qui notano questa cisti ma nessuno vede di cosa si tratta effettivamente,poi,siccome cercavo una gravidanza da un anno senza risultato mi dicono di fare il dosaggio ca125. Il 18/08/2008 altri dolori e altro ricovero, non più nel primo ospedale ma in un'altro dove ho potuto vedere con i miei occhi la competenza dei medici... ca125=224, risultato ecografia: endometriosi ovarica e pelvica? Cos'è l'endometriosi? Non avevo mai sentito quella parola eppure mi faceva paura! Decisero di farmi fare una salpingografia, visto che non restavo incinta e anche quella non fu una passeggiata perché il dolore fu immenso ma almeno le tube erano libere, solo in una il liquido passava più lentamente ma cmq passava! 3/11/2008 altro ricovero, durato ben 17 giorni, credimi credevo di impazzire li in pronto soccorso, i dolori aumentavano di continuo,arrivai al punto di non riuscire più a muovere una gamba, una volta sono pure svenuta, ferro, antidolorifici, ma niente stavo troppo male e i medici non dicevano nulla,io chiedevo se fosse normale tutto questo dolore ma loro dicevano sempre che non lo sapevano, chiedevo se potevo avere figli ma non sapevano rispondermi e oltre al dolore fisico c'era anche il dolore dell'anima, mi sentivo a pezzi, sconfitta, incompresa... Dopo varie richieste finalmente vengono a visitarmi i medici dell'equipe del dottore che mi salvò da tutto questo male, non so se posso fare nome cmq è uno dei migliori in Italia per endometriosi e sono fortunata di essere capitata nelle sue mani. Nei giorni successivi faccio vari esami. tac, urotac, clisma opaco ecografie varie... vista l'urgenza mi programmano un intervento chirurgico. 16/02/2009 intervento in laparoscopia, 5 ore, conclusioni: ENDOMETRIOSI STADIO IV  adesiolisi, asportazione cisti ovarica destra e sinistra, ovarosospensione bilaterale, asportazione di nodulo di endometriosi peritoneale della fossa paracolica destra e del legamento largo di sinistra, asportazione di voluminoso nodulo di endometriosi posteriore,asportazione di nodulo di endometriosi utero-vescicale, salpingectomia sinistra. Praticamente nulla!! Il 21/02/2009 vengo dimessa e il 23/02/2009 ritorno al pronto soccorso con fortissimi dolori alla pancia e al rene tanto da vomitare ben 2 volte talmente avevo male, inizialmente non hanno notato nulla che non andasse e mi rispediscono a casa dicendomi di stare assolutamente a riposo,sentivo delle perdite abbondanti ma non hanno nemmeno controllato, vabbè... prima di andare via incontro un'infermiera che mi ha assistito dopo l'intervento e le racconto tutto, non appena arrivo a casa sento ancora forti perdite tipo emorragia, do un'occhiata ma del sangue nemmeno traccia, solo liquido chiaro abbondante, ho passato la giornata con mille assorbenti e asciugamani ma continuavo a bagnare senza sosta, mi chiamano dall'ospedale la sera stessa(grazie all'infermiera che ho incontrato) e mi dicono di andare subito da loro la mattina seguente, vado, mi visitano a mi fanno un uro tac dove scoprono che l'uretere di destra non era comunicante con la vescica per cui l'urina usciva dalla vagina: 3 intervento. 25/02/2009 altre 3 ore di intervento chirurgico, in laparotomia per reimpianto ureterale destro con stend, credimi, ero a pezzi in soli pochi mesi 3 interventi uno dietro l'altro, la via vita era distrutta nessuno capiva che era tutto dovuto alla malattia, nessuno sapeva i danni che poteva ancora creare non immaginavo nemmeno io, dopo tutto la bestia è ritornata, un altro nodulo nel setto retto vaginale, la mia unica tuba è chiusa e infiammata, l'ovaio di sinistra non risponde più agli stimoli e il destro lavora pochissimo, ho tentato 4 fivet ma nessuna mai ha funzionato, non ho mai provato l'emozione di una gravidanza e ti senti sconfitta perché non puoi dare un figlio a tuo marito, vedi tutte le tue amiche diventare mamme e ti senti inutile, te la prendi con il mondo intero e nessuno ti capisce, odio quando mi dicono che devo solo rilassarmi, che se non ci penso arriva... perché non capiscono che anche se non ci pensi non arriverà cmq, che il tuo apparato riproduttivo è avariato, perché? Ancora oggi continuo a prendere la pillola in modo continuo, la interrompo solo quando faccio il ciclo di fivet e subito dopo il fallimento mi faccio un giorno di ospedale perché mi si formano dei corpi lutei che si rompono e fanno sempre un gran male, a giorni farò un isteroscopia diagnostica in anestesia generale perché con tutte le aderenze che ho non riescono a farmela dal troppo male che sento, sono stanca, sia di stare male, sia di spendere soldi, non è possibile che questa malattia non venga ancora riconosciuta invalidante dopo i danni che crea sia fisici e mentali,nessuno si mette nei nostri panni,nessuno vuole capire... Finito, scusa se sono stata troppo lunga ma in sintesi non avresti capito bene! Grazie di cuore per quello che fai, baci
Daniela

A cura del "comitato io ho L'Endometriosi"


Vuoi usare questi contenuti?
Se vuoi utilizzare i nostri  testi o le nostre immagini, inserisci il link di questa pagina.


condividi su